QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI "COOKIE": VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Accademia Bizantina il 22 giugno a Sant'Apollinare Nuovo a Ravennna


Accademia Bizantina il 22 giugno a Sant
L'orchestra cooperativa diretta da Ottavio Dantone ha appena pubblicato
il nuovo album “Serse”, opera in tre atti di Georg Friedrich Händel
 Sono due le novità che i ravennati appassionati di musica classica devono tenere a mente: l'uscita del nuovo cd di Accademia Bizantina e il concerto in programma a fine giugno a Sant'Apollinare Nuovo, a Ravenna.
Accademia Bizantina, fondata nel 1983, è un'eccellenza ravennate, oggi conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. L'orchestra cooperativa, nata a Ravenna nel 2005 e diretta dal maestro Ottavio Dantone, negli anni si è aggiudicata prestigiosi riconoscimenti quali il Diapason d'Or, Midem, Choc di Classica, Opus Klassik, Grammy Music Award.  Nel 2021 ha ottenuto il titolo di seconda migliore orchestra del mondo ai Gramophone Awards.
Il 27 maggio è uscito ufficialmente l'ultimo lavoro di Accademia Bizantina, “Serse”, opera in tre atti di Georg Friedrich Händel, disponibile su tutte le piattaforme streaming e mentre il cd fisico è acquistabile sul sito www.hdbsonus.it.
“Si tratta del secondo cd che pubblichiamo con la casa discografica HdbSonus - spiega il maestro Ottavio Dantone -, creata da Accademia per smarcarsi dalle logiche delle etichette discografiche”. Come per il disco “Rinaldo” di Händel, anche questo secondo lavoro è un'opera eseguita dal vivo. “Il Rinaldo venne registrato durante una prova generale e il risultato artistico fu di un livello talmente alto, che decidemmo di far pubblicare il disco - ricorda con soddisfazione Dantone -. Stessa cosa è accaduta per il Serse, che potrebbe sembrare una registrazione fatta in studio e non dal vivo”.
Questa continuità tra i due lavori mostra come Accademia Bizantina intenda comunicare la musica teatrale e la recitazione: “Con la registrazione in presa diretta - spiega Dantone - vengono rispettati anche i tempi drammaturgici dell'opera, cosa che in studio non sarebbe avvenuta, e quindi il risultato finale non avrebbe trasmesso la stessa intensità. Ritengo che questo lavoro rappresenti la cifra stilistica che vogliamo portare avanti anche nei prossimi progetti discografici”.
In occasione della XXXIII edizione di Ravenna Festival, Accademia Bizantina si esibirà nella splendida cornice di Sant'Apollinare Nuovo a Ravenna, il 22 giugno, con ‘L'offerta musicale' di Bach. “Si tratta di un'opera molto complessa dal punto di vista della costruzione della scrittura, e la nostra esecuzione punta a trasmettere al pubblico una grande potenza emotiva - conclude -. Bach e l'atmosfera di Sant'Apollinare Nuovo renderanno questa serata ricca di emozioni anche per noi”.

Indietro   Stampa